The Vatican Tapes – Horror Nights

The Vatican Tapes è un film horror del 2015 diretto da Mark Neveldine, già regista di “Ghost Rider – Spirito di vendetta”. Come tutti ormai sappiamo, il cinema horror negli ultimi anni sta sfornando decine e decine di pellicole… ma davvero la quantità di questi film ne rispecchia la qualità? Valutiamolo con uno di quelli che ha avuto una grande pubblicità…

The Vatican Tapes – La Recensione

the vatican tapesPartiamo dalla trama: Il film si apre in un archivio del Vaticano, dove sono custoditi nastri segreti che rivelano riprese di possessioni demoniache, tra cui quello di una giovane donna di 27 anni, Angela Holmes (Olivia Taylor Dudley). Angela conduce una vita normale ed è amata dal fidanzato e dal padre, ma dal giorno del suo compleanno la ragazza inizia ad avere strani comportamenti e la sua presenza inizia ad avere effetti terribili su chiunque le sia vicino. Quando i trattamenti medici non hanno effetto, si sospetta che sia posseduta dal demonio e Padre Lozano (Michael Peña), che nel frattempo si è molto avvicinato ad Angela e a suo padre Roger (Dougray Scott), si rivolge al Vaticano per l’esorcismo. Dal Vaticano arriva il cardinale Bruun (Peter Andersson) per compiere il rito, ma giunto il momento si rende conto che il demone che possiede la ragazza è un’entità ben diversa da quella che si aspettava…

the vatican tapes

The Vatican Tapes è in parte un mockumentary, ovvero un falso documentario: dico in parte perchè solo parte del film è costituita da riprese effettuate da una videocamera. Apriamo una piccola parentesi su questo genere….perchè lo troviamo praticamente nell’ 80% degli horror che vediamo? La risposta sta nell’azione psicologica e naturale che ha sullo spettatore: il far credere che una storia spaventosa sia reale, e che quello che si sta vedendo sia l’effettivo svolgersi dei fatti reali, suscita nello spettatore un senso di angoscia e dubbio. Inoltre, il mockumentary è notoriamente un film low-cost, motivo per cui le case di produzione ci vedono la loro bella convenienza. Noi un po’ meno.

the vatican tapes

Il film segue una linea abbastanza altalenante: non prende inizialmente, poi migliora andando più avanti, poi lascia nuovamente perplessi. Probabilmente ormai abbiamo visto talmente tanti horror che non ci spaventiamo più davanti a niente,ma per lo meno possiamo riconoscere se un film è fatto bene o meno. Nel complesso, The Vatican Tapes è una pellicola che lascia abbastanza insoddisfatti. La regia non brilla né per l’orgininalità della prestazione, ne tanto meno per la tecnica. Tutto questo si riduce a portare allo spettatore un frullato di stili inutili che non lasciano nulla a quest’ultimo. A proposito proprio dell’originalità, a quanto pare i film-maker sono gli stessi del noto The Exorcism of Emily Rose, e beh, la cosa si vede: in una scena, è ben evidente la scopiazzatura del famoso film, tanto che chiunque può notarla anche senza conoscere questa connessione. La scenografia, soprattutto dove si ricostruisce l’ambiente degli archivi vaticani, è abbastanza buona… ma sulla sceneggiatura si potrebbe avere qualcosina da ridire. Niente di rilevante neanche a livello di effetti speciali, che a dire il vero sono abbastanza scarsi e concentrati nella parte finale.

Il mio commento personale a questo film? Non è completamente da bocciare, sicuramente è migliore di tanti altri horror che ci fanno anche scappare una risata…ma non eccelle, non emerge, non dà quel qualcosa in più che spinge a rivederlo e rimane nella mediocrità. Consigliato? Ni. Se non avete niente da fare e volete impiegare il tempo allora guardatevi The Vatican Tapes, ma se state organizzando una serata con gli amici o volete provarci con la tipa che (secondo voi) vi abbraccerà impaurita, forse è meglio che cambiate film.

DATA USCITA: 7 Gennaio 2016 (Italia)
GENERE: Horror
ANNO: 2015
REGIA: Mark Neveldine
ATTORI: Olivia Taylor Dudley, Michael Peña, Dougray Scott, Peter Andersson, Kathleen Robertson, Djimon Hounsou
SCENEGGIATURA: Christopher Borrelli, Michael C. Martin
FOTOGRAFIA: Gerardo Mateo Madrazo
MUSICHE: Joseph Bishara
PRODUZIONE: H2F Entertainment, Lakeshore Entertainment, Lionsgate
DISTRIBUZIONE: Midnight Factory (Italia)
PAESE: USA
DURATA: 91 Min

[st_box title=”Trailer” type=”warning”]

Sito ufficiale: midnightfactory

[/st_box]
[st_box title=”Potrebbe interessarti:” type=”info”]

[/st_box]