Deadpool – Mucche al Cinema

Ci sono voluti quasi 16 anni per far apparire il controverso personaggio Marvel sui grandi schermi, da quando nel 2000 fu firmato un primo accordo tra la Artisan Entertainment e la Marvel Entertainment per la realizzazione di un film sul non-eroe Deadpool; ma finalmente il grande passo è stato compiuto.

deadpool

Dopo la prima apparizione in X-Men le origini – Wolverine del 2009, il 18 Febbraio nelle sale cinematografiche arriva il primo film dedicato interamente allo strano personaggio che viene definitivamente inserito nell’universo X-Men.

Deadpool – La recensione

Deadpool, alla ricerca di Francis, tende un distruttivo agguato ad un convoglio per terminare la sua ricerca e vendetta. Proprio durante l’attacco, però, l’eroe in tuta rossa e nera, si concede una pausa riflessiva per delineare i moventi che lo hanno portato lì, tornando a parlare della sua vita risalente a due anni prima.

deadpool

Wade Wilson (Ryan Reynolds) è un ex soldato delle forze speciali che, dopo essersi congedato con disonore, inizia la sua carriera da “mercenario di città”. Di ritorno dall’ultima missione (spaventare lo stalker di una ragazza) si reca nel bar del suo amico Weasel  (T. J. Miller), frequentato da sicari dove viene organizzata la lotteria “Dead Pool” in cui si scommette sulla prossima vittima delle abituali risse del bar. È in questo bar che Wade incontra Vanessa (Morena Baccarin), una sensuale prostituta che conquista il cuore di Wade ed è proprio durante la richiesta di matrimonio che quest’ultimo ha un malore. Dopo questo “incidente” Wade scopre di essere affetto da un tumore che ha ormai intaccato diversi organi.

La storia di Deadpool inizia proprio con la scoperta dalla malattia quando, tornando al famoso bar, incontra “Il Reclutatore” che gli offre la possibilità di salvarsi dalla malattia e diventare un supereroe. Wade, dopo una notte di riflessione, abbandona Vanessa ed accetta di partecipare al progetto, dove Francis (Ed Skrein), uno scienziato senza molti scrupoli, lo mette a contatto con il Gene X. L’unico inconveniente è che questo particolare gene mutogeno, per attivarsi, richiede una disumana sofferenza che viene procurata attraverso le più disparate torture e dalle quali Wade ne uscirà sfigurato, dando vita a Deadpool…

deadpool

Onestamente, avevo timore di questa rivisitazione cinematografica del tanto strano personaggio fumettistico, ma bisogna ammettere che il lavoro di Tim Miller (Regia), già direttore creativo in Thor: The Dark World, gli ha dato il giusto riconoscimento. Deadpool “il mercenario chiacchierone” nasce nel 1991 dalla penna di  Fabian Nicieza (testi) e Rob Liefeld (disegni) che crearono il “super-eroe” che si lamenta di tutto e di tutti e non smette mai di parlare, ribellandosi anche ai suoi disegnatori; i suoi poteri sono innumerevoli e super infallibili e lo rendono uno degli eroi Marvel più forti.

Il film esegue un reboot rispetto alla prima apparizione cinematografica del 2009, creando da zero il nuovo personaggio andando a sottolineare le caratteristiche più salienti dedotte dai comics. Una buona interpretazione quella di Ryan Reynolds che riesce a far sua la strana ironia del non-eroe. Anche la narrazione del film risulta molto piacevole fatta di situazioni rivolte al presente con volontarie brusche interruzioni (indicate direttamente dal protagonista) che mostrano flashback di come Wade Wilson sia diventato Deadpool.

deadpool

Il supereroe è sicuramente uno dei più provocatori, tanto che il film è stato proiettato come un R-Rated (vietato ai minori di 17 anni non accompagnati), cosa che per quanto sia giustificabile dal personaggio (e fidatevi lo è), per Disney/Marvel sembra aver costituito un problema, tanto che Bob Iger (CEO Disney) ha da poco affermato che difficilmente, a breve termine, si lavorerà ad un altro film del genere… Peccato che Deadpool non ci sta, infatti nella scena post titoli è lo stesso Deadpool a dire che ci rivedremo questo e che sarà in compagnia di Cable. Sarà tutto da vedere insomma. Al giorno d’oggi dovremmo essere in grado di informarci su quello che stiamo andando a guardare e, se si cercano informazioni su Deadpool, si capisce subito di che tipologia di personaggio si tratta. Sicuramente non ci porterei dei bambini, ma non  per questo lo considererei dannoso… Ma è la Disney… che je voi di? Sicuramente sarà convinta dagli incassi, visto che la pellicola è entrata a far parte della Top 50 film che hanno ottenuto più incassi… di nuovo, che je voi dì?

Insomma, tutto questo sottolinea come spesso fare un film che, seppur appartenente ad un genere ben delineato (Marvel Universe), suoni leggermente “diverso”, possa portare ad una buona riuscita. Indi per cui, se non lo avete ancora fatto, GUARDATELO!

deadpool

[st_box title=”Trailer” type=”warning”]

Sito ufficiale: foxmovies

[/st_box]