Sanremo 2016: il commento del più grande compositore d’Europa

Il grande Maestro ci parla di Sanremo

Ve lo abbiamo detto! A parlar di Sanremo ci abbiamo preso gusto. Ma questa volta, stanchi di dare un vano parere soltanto attraverso le nostre considerazioni, abbiamo invitato qualcuno di davvero speciale e importante. E’ considerato uno dei più grandi compositori del Mondo, tra i suoi successi ci sono centinaia di brani che ognuno di noi ha ascoltato, un lavoro che vale milioni e milioni di euro a dimostrare il suo grande talento! Diamo il benvenuto al grande maestro che oggi ci dirà la sua su Sanremo

Salve maestro!
Ma no, evitiamo di usare questi appellativi che ormai trovo antiquati. Diamoci del tu e puoi chiamarmi Ennio!

Maestro, è un onore parlare con lei, quindi mi verrà difficile esser così colloquiale come lei mi suggerisce. Ovviamente l’abbiamo invitata per darci il suo parere su questo 66° Festival di Sanremo. Lo ha guardato?
Ebbene si, grazie all’opportunità offertami dalla tecnologia streaming, anche io ho potuto guardare il festival… nonostante ieri mi trovassi in Francia ed oggi a New York.

Quindi non ci lasci sulle spine, prima di dare un commento generale sul festival, vuole rivelarci chi sia il suo preferito?
Credo che a quest’ora ogni italiano abbia già ben chiaro chi è il preferito, ed anch’io devo ammettere che non è stato difficile quest’anno.

Allora ci riveli questo nome
Credo che quest’anno vada premiato lo stile, l’atteggiamento, l’eleganza e l’interpretazione perfetta di ogni esibizione. Credo che la vittoria toccherà sicuramente a lei e sono fiero di questo.

Va bene, ma ancora non ci ha detto a chi si riferisce…
Madalina Ghenea ovviamente… Che je vuoi dì a quella?

Ma no mi riferivo ai concorrenti…
Ah! Allora, la Ferilli è stata brava…

Vabbè abbiamo capito. Ma le canzoni le ha ascoltate?
Quali canzoni?

Quelle del Festival…
Di quando?

Di quest’anno, maestro!
Ah c’erano anche le canzoni?

Maestro, siamo a Sanremo, è il festival della musica italiana…
Ah si si…

Allora vuole darci un parere sulle canzoni?
Certamente. Però chiedo di ritirarmi un attimo per dare un giudizio più oggettivo

—————————————-2 ORE DOPO—————————————-

Perfetto maestro, allora vuole dirci cosa ne pensa?
Devo ammettere che non è stato semplice.

Quindi ha scelto chi è il suo preferito?
A dir la verità sono combattuto tra due concorrenti, le due donne giovani.

Francesca Michielin e Annalisa?
Si Annarisa si, ma non sta Francesca… L’altra, la rossa…

Si riferisce a Noemi?
Si esatto Annarisa e Noemi. Sono state davvero brave a tenere il palco nonostante le prime esperienze. Poi Annarisa con “Controvento” credo che abbia fatto tredici. Una canzone dolce e potente che merita tutta la nostra attenzione.

Maestro “Controvento” era la canzone di Arisa di due anni fa. Noi stiamo parlando dell’edizione 2016… Ci dica: dei Dear Jack cosa ne pensa?
Ma tanto caro… Tanto caro…

Chi?
Jack!

Ma li ha sentiti?
Si si si… è tanto educato che ogni anno a Natale e Pasqua si fa sentire!

E senta, del ritorno di Elio e le Storie Tese e dei Bluevertigo cosa ne pensa? Tra l’altro proprio ieri è uscita la notizia di un piccolo dibattito nato tra i due…
Ma si, hanno fatto bene a tornare… Alla fine non se li cacherà nessuno, ma almeno si sono risvegliati. Elio e le Storie Tese sono 20 anni che fanno canzoni geniali che nessuno capisce, al suo posto mi sarei arreso anch’io alla banalità della musica italiana. Mentre i Bluevertigo… i Bluevertigo… i Bluevertigo c’hanno Morgan.

Mentre dei giovani che ne pensa?
Beati loro!

E con questo “Beati loro!” ringraziamo il Maestro Ennio Cicciaiaiao per questo fondamentale intervento di cui non ne sentivamo la necessità, ma la mancanza!