Inside Out – Corsa agli Oscar 2016

Dopo la presentazione  al Festival di Cannes il 18 maggio scorso torniamo a parlare del capolavoro targato Disney Pixar diretto da Pete Docter: INSIDE OUT; sicuramente uno dei film di maggior successo nella sezione dei film di animazione.

Inside Out – La recensione

[st_container]
inside outLe nomination

oscaroscar

 

  • Miglior film d’animazione
  • Migliore sceneggiatura originale:Pete Docter,
    Meg LeFauve e Josh Cooley

 

 

[/st_container]

Il film d’animazione parte con una idea di base molto ambiziosa e, i botteghini confermano, pare che la messa in opera sia ben riuscita:

Entrare nella mente umana, scrutarne le emozioni e descriverle nei particolari con la semplicità di un film Disney.

Non è un caso che le emozioni siano inside outfigure molto semplici, chiare e originali dai colori azzeccatissimi;  Gioia si ispira a una stella, Tristezza a una lacrima, Rabbia a un mattone, Paura alla forma dei nervi e Disgusto a quella dei broccoli, creando quel quintetto che solo con le giuste dosi di egocentrismo può rendere unica ogni persona!

Inside out non è banale e richiama un pubblico giovane, attratto dalle forme , dai colori e che magari ha la stessa età della protagonista Riley una undicenne che apre la sua mente allo spettatore; ma richiama anche un pubblico più adulto curioso di comprendere la mente e di seguirne le vicende e i meccanismi.

La storia narrata si snoda in due storie parallele. La prima segue le vicende di Riley e dei suoi genitori che si ritrovano a vivere due situazioni turbolente: il trasloco in una nuova città e l’inizio dell’adolescenza della piccola Riley. La seconda storia svela i retroscena che guidano Riley nel vivere la nuova realtà; ed è in questa traccia che troviamo le nostre cinque emozioni all’opera dal loro Quartier Generale.

inside out

Il meccanismo è abbastanza semplice al quartier generale delle emozioni: ogni ricordo, racchiuso in una sfera del colore dell’emozione associata, viene prima archiviato nel Quartier Generale, per poi essere trasferito a fine giornata nella Memoria a Lungo Termine, un labirinto di scaffalature che si estende tutt’attorno al Quartiere. Alcuni Ricordi, i fondamentali per la personalità dell’individuo, vengono archiviati in un nucleo nel Quartiere Generale e costituiscono i Ricordi Base. Ad ogni Ricordo Base è associata un’Isola della Personalità che si crea attorno al Quartier Generale e si anima ogni volta che l’individuo compie un’azione emotiva legata ad essa, e le Isole, personali per ognuno, rendono ogni persona unica.

inside outE tra i loro comandi le Emozioni si divincolano in ogni istante della vita di Riley e soprattutto ci faranno esplorare alcuni dei luoghi più avvincenti dell’umanità portandoci attraverso il pericoloso Pensiero Astratto, Immagilandia, la Cineproduzione Sogni e il Subconscio.

Il livello tecnico e artistico raggiunto dalla Pixar non ha sicuramente nessuna pecca (avremmo da ridire sui tanto acclamati Minions della Dreamwork… mmm…) e insieme alla perfetta sceneggiatura, che si avvicina a tematiche importanti con attenzione e sensibilità, permette di vivere un’esperienza cinematografica unica in grado di insegnare moltissimo senza alcun limite di età.

Come in ogni film della Pixar, infine, la produzione ha inserito moltissimi riferimenti a oggetti o personaggi comparsi in altri film Pixar, i cosiddetti Easter Egg. Negli ultimi giorni sono comparsi diversi articoli che li elencano. Uno è parecchio ricorrente nei film Pixar: si tratta di una scatola che contiene del cibo cinese da asporto, che  ha sempre la stessa forma e decorazione. Oltre a comparire in Inside Out, c’è anche in A Bug’s Life, Toy Story 2,Monsters & Co. e Ratatouille

DATA USCITA: GENERE: Animazione , Commedia
ANNO: 2015
REGIA: Pete Docter
ATTORI: Mindy Kaling, Amy Poehler, Bill Hader, Phyllis Smith, Lewis Black
SCENEGGIATURA: Pete Docter

MONTAGGIO: Kevin Nolting
MUSICHE: Michael Giacchino
PRODUZIONE: Pixar Animation Studios, Walt Disney Pictures
DISTRIBUZIONE: Walt Disney Pictures
PAESE: USA
DURATA: 94 Min

[st_box title=”Trailer” type=”warning”]

Sito ufficiale: Insideout

[/st_box]